STORIES

I libri di Aulla

Nella giornata del 25 Ottobre 2011, 360 milioni di metri cubi d’acqua, si sono riversati nella provincia di La Spezia. Un temporale eccezionale con oltre 500 mm di acqua in poco più di sei ore. Un flusso che pareva non fermarsi più. Una catastrofe d’acqua e fango. I due maggiori fiumi, il Vara e la Magra dilagano e i loro affluenti esondano diventando incontrollabili. Il fango invade le case trascinando ogni cosa. La biblioteca di Aulla perde la memoria storica dei suoi libri. Quando vengono distrutti i libri è come se ogni segno di civiltà viene annientato.

  • Facebook
  • Instagram
  • Twitter

© Francesco Barilaro - Tutti i diritti sono riservati